Comune di Corato - Sito istituzionale
Notizie ed eventi
Ufficio Stampa
Palazzo di CittāGuida utile-Elenco siti tematiciFinanza-Lavoro-SUAPTurismo e culturaNotizie ed eventi
Eventi in citta' | Notizie | Ufficio Stampa |

Parla il Sindaco
04 Luglio 2018
Danni da gelo al comparto olivicolo: il Sindaco di Corato chiede un incontro al Ministro per le Politiche Agricole, sen. Gian Marco Centinaio

Per discutere sui possibili interventi per fronteggiare quello che viene considerato un vero e proprio “disastro” per le coltivazioni olivicole, causato dalla gelata che si è abbattuta sul nostro territorio (in particolare nelle province di Bari e Bat) negli ultimi giorni dello scorso mese di febbraio, il Sindaco di Corato Massimo Mazzilli ha inviato una richiesta di incontro al neo Ministro per le Politiche Agricole Alimentari e Forestali, Gian Marco Centinaio, “al fine di discutere le possibili misure di risoluzione della  questione”.

Facendo seguito alle diverse azioni già intraprese a livello locale, nonché all’attività di coordinamento avviata e condivisa con i Comuni di Andria, Trani, Ruvo di Puglia, Terlizzi, Bitonto, Minervino Murge, Molfetta, Canosa di Puglia, Giovinazzo, Barletta, Bisceglie, Spinazzola, e l’Anci Puglia, nel richiedere di essere ricevuti in delegazione presso il Ministero, il Sindaco di Corato ha sollecitato con “urgenza l’adozione di provvedimenti straordinari, che riescano a dare sostegno al comparto olivicolo per fronteggiare il disastro causato dagli eccezionali fenomeni atmosferici calamitosi”.

Nella lettera al Ministro viene sottolineata l’entità del danno: “E’ stato danneggiato un territorio di oltre 90.000 ettari nell’area delle province di Bari e Bat, che rappresenta il cuore dell’olivicoltura pugliese, fonte primaria (ed in alcuni casi esclusiva) di reddito di numerose famiglie. In termini di produzione lorda e vendibile e, quindi, di valore economico della produzione olivicola persa per il 2018 si stima una perdita non inferiore a 300milioni di euro”, senza contare “i danni strutturali alle piante che in alcune zone non permetteranno di produrre nemmeno nel 2019”.

Si sollecita dunque il Ministro, anche d’intesa con le Associazioni di Categoria agricole “ad attivare con dotazioni straordinarie il Fondo di Solidarietà nazionale, dando concreta ed efficace attivazione agli interventi e alle disposizioni previste”, come per esempio gli “interventi per favorire la ripresa dell’attività produttiva” o la “proroga delle operazioni di credito agrario”, con l’auspicio anche di “un aumento degli anticipi dei Fondi Europei Pac, mediante erogazione almeno fino al 70% per i pagamenti diretti ed almeno fino all’85% per il sostegno concesso nell’ambito delle misure a superficie dello sviluppo rurale, sollecitando anche lo sblocco immediato dei pagamenti degli anticipi 2018-Agea”.

Si chiede infine di “sollecitare i competenti organi regionali della Puglia per l’attivazione di ogni possibile intervento”, tenendo conto che la previsione è di “gravi danni anche alle attività di vendita e lavorazione del prodotto “nonché a tutti i settori dell’economia che ruota intorno al comparto olivicolo”.
                                                             
Comunicati stampa
Parla il Sindaco
B.I.C. - Bollettino di informazione comunale
Il Commissario Straordinario

   Copyright © 2004 Comune di Corato - Per contatti: info     -    Posta Elettronica Certificata: egov.corato@cert.poliscomuneamico.net