Guida utile-Elenco siti tematici
Servizi ai cittadini
Palazzo di CittāGuida utile-Elenco siti tematiciFinanza-Lavoro-SUAPTurismo e culturaNotizie ed eventi
A chi rivolgersi | Autocertificazioni | Protezione Civile | Servizi ai cittadini | Tasse e Tributi locali | Votare |

Servizi Sociali
08 Febbraio 2008
Contributi per opere finalizzate al superamento e all'eliminazione delle barriere architettoniche Contributi per opere finalizzate al superamento e all'eliminazione delle barriere architettoniche

DESCRIZIONE

Il Comune di Corato eroga contributi (assegnati dalla Regione) per opere direttamente finalizzate al superamento e alla eliminazione di barriere architettoniche in edifici privati.
Le domande di contributo debbono riguardare lavori ancora da eseguire.
Le richieste non possono riguardare interventi finanziati da altre leggi nazionali o regionali fatte salve le agevolazioni fiscali e le detrazioni previste dalla legislazione vigente.
Le domande vanno consegnate al Protocollo Generale del Comune entro il 1° marzo di ogni anno, per rientrare nella graduatoria dell’anno in corso.
Gli interessati possono realizzare le opere per cui richiedono il contributo solo dopo la presentazione della domanda, sopportando ovviamente il rischio della eventuale mancata concessione del contributo stesso.

REQUISITI

Possono presentare la richiesta di contributo solo:
  • i portatori di menomazioni o limitazioni funzionali permanenti, compresa la cecità, ovvero quelle relative alla deambulazione e alla mobilità;
  • gli esercenti la potestà o tutela su soggetto disabile (solo sul minore o interdetto)
Per avere diritto al contributo il disabile deve avere effettiva, abile ed abituale dimora nell'immobile in cui si interviene. Sono perciò escluse le seconde case.

CONTRIBUTI

Il contributo è concesso nella seguente misura:
per costi fino a 2582,28 EURO: in misura pari alla spesa effettivamente sostenuta
per costi superiori, il contributo/base è pari a 2582,28 EURO, maggiorato:
del 25% della spesa eccedente i 2582,28 EURO, per costi fino a 12911,42 EURO
di un ulteriore 5% per la parte eccedente i 12911,42 EURO , per costi fino a 51645,70.


Il Comune provvederà a comunicare agli interessati l'avvenuta assegnazione dei fondi da parte della Regione.
L'erogazione dei contributi verrà effettuata in seguito alla presentazione delle fatture dei lavori eseguiti.

Le domande di contributo che, per mancanza di fondi, non vengono soddisfatte nell'anno di presentazione, rimangono valide per l'anno successivo.

DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE

1.          Domanda su apposito modulo allegando Marca da bollo di euro 14,62. La domanda deve contenere l'indicazione delle opere da realizzare e la spesa prevista, essere firmata dal disabile (o, nei casi suindicati, dall'esercente la potestà o tutela) e deve essere eventualmente sottoscritta per conferma ed adesione degli altri soggetti onerati della spesa (amministratori, proprietari ecc.).


2.          Il modulo può essere ritirato presso lo sportello dell’Ufficio Servizi Sociali - oppure scaricato direttamente da questo sito;

3.          Certificato medico in carta libera attestante l'handicap del residente dell'immobile (le persone in possesso della certificazione di invalidità o di handicap rilasciata da apposita commissione possono allegare la fotocopia della certificazione e omettere il certificato medico)

4.          Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà ai sensi Art. 47 DPR 28 dicembre 2000, n. 445 dalla quale risultino:

o           l'ubicazione dell'abitazione
o           le difficoltà di accesso
o           l’anno di edificazione
o           le opere da realizzare
o           che tali opere non sono nè esistenti nè in corso di esecuzione
o           se per tali opere sono o non sono stati concessi altri contributi.

Gli invalidi totali con difficoltà di deambulazione, per fruire della precedenza prevista dall'art. 10, comma 4, della legge 13/89,devono presentare oltre ai documenti sopraindicati, fotocopia del certificato di invalidità rilasciato dalla competente commissione dell'Azienda USL.

NORMATIVA DI RIFERIMENTO

o        Legge n. 13 del 9.1.1989 “Disposizioni per favorire il superamento e l'eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati.”

o        Legge n. 62 del 27.7.1989 “Modifiche e integrazioni alla legge 9.1.89 n. 13 recante disposizioni per favorire il superamento e l'eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati.”

o        D. M. n. 236 del 14/06/1989 “Prescrizioni tecniche necessarie a garantire l'accessibilità, l'adattabilità e la visitabilità degli edifici privati e di edilizia residenziale pubblica sovvenzionata e agevolata, ai fini del superamento e dell'eliminazione delle barriere architettoniche. Testo aggiornato della legge 9.1.89 n. 13.”

INFORMAZIONI
  • sulla normativa specifica, la compilazione della domanda e per il ritiro moduli:
UFFICIO SERVIZI SOCIALI – COMUNE DI CORATO

nei giorni ed orari indicati:
Sportello aperto al pubblico: mer. dalle 9.00 alle 12.0 - gio dalle 16.00 alle 18.00 -


·         tecniche (legislazione/normativa in campo edilizio)

UFFICIO TECNICO

·         consegna domande:

PROTOCOLLO GENERALE 

 COMPETENZA
Ente/Organizzazione

COMUNE DI CORATO- SETTORE SERVIZI SOCIALI
Dirigente
Dott. Vitantonio Patruno



 modello di domanda da utilizzare
Ufficio Igiene
Servizio mensa e trasporto scolastico
Servizi Sociali
Ufficio Anagrafe
Ufficio Leva e Elettorale
Stato Civile
Pubblica Istruzione
Piano Sociale di Zona
Patrocinio del Comune
A.S.I.P.U.
Sportelli decentrati
Sportello Informagiovani
Albo Comunale delle Associazioni
Stradario della Cittā
Gestione Rifiuti Solidi Urbani
Censimento Popolazione 2011
Politiche della Famiglia
ZTL - Zona a Traffico Limitato

   Copyright © 2004 Comune di Corato - Per contatti: info     -    Posta Elettronica Certificata: egov.corato@cert.poliscomuneamico.net